Il sogno della Nugnes: “Carola Rackete capo politico del Movimento”

 

Paola Nugnes rivela il suo desiderio che avrebbe voluto vedere realizzarsi nel passato.

Sul proprio profilo Facebook è arrivata la dichiarazione: “Che bello se Carole Rackete fosse stata il capo politico del m5s”. Una stoccata chiara, diretta e indirizzata al ministro degli Esteri Luigi Di Maio: “Se solo riuscissimo a tenere nella mente e nel cuore tutto il percorso, tutti i momenti passati, momento per momento, tutti insieme, sarebbe pazzesco per noi, guardare da lì a qui tutto in un solo sguardo!”.

 

Rackete come esempio

La senatrice del gruppo Misto ha voluto mettere in risalto i valori passati dei pentastellati che però sono andati via via persi. E sempre in riferimento alla 31enne tedesca ha scritto: “Mi sarei aspettata, perché eravamo così, che avremmo portato le sue stesse precise parole con la sua stessa forza rivoluzionaria“.

Ieri sera la Rackete è stata intervistata a Piazzapulita e ha raccontato gli attimi della notte in cui ha pericolosamente forzato il blocco imposto dal Viminale: “La sicurezza e la vita delle persone è venuta prima di ogni conseguenza personale. Non avevo paura, soprattutto perché non stavamo agendo contro la legge internazionale“. La capitana della Sea Watch 3 ha infine confessato che non si è trattata di una decisione “presa su due piedi“, ma valutata e ponderata con l’accordo “con il personale medico a bordo dopo giorni e giorni di attesa“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.