Ubriaco aggredisce poliziotti: scatta il divieto di ritorno per un turista tedesco

Sono stati notati ubriachi da una pattuglia dell’Esercito impegnata nell’operazione “Strade sicure” in piazza Duomo a Catania.

I militari hanno richiesto l’intervento della polizia, segnalando alcuni giovani in evidente stato di ebbrezza. Giunti sul posto, i poliziotti si sono trovati di fronte un gruppo di quattro persone, tutte straniere, che emanavano un forte alito vinoso. Per un 27enne tedesco, che ha aggredito gli agenti, è scattato il divieto di ritorno in città per 3 anni. Un altro componente del gruppo, italiano, invece, è stato indagato in stato di libertà per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Secondo quanto ricostruito, il turista tedesco, alla vista delle divise, si è scagliato contro i poliziotti, aggredendoli violentemente, incitato anche dalle urla ingiuriose e provocatorie di un italiano. In particolare, un poliziotto è finito nel mirino di uno dei giovani, che lo ha colpito, mordendolo persino alla gamba e tentando di afferrare il cinturone in dotazione. L’agente però è riuscito a bloccarlo, aiutato dai colleghi di un’altra volante intervenuta. Nonostante fosse ammanettato, nel momento in cui è stato fatto sedere nella volante, il tedesco ha ripreso vigore e con violenza ha iniziato a colpire con testate e calci l’auto e gli agenti, che gli si sono avvicinati. È stato usato anche lo spray al capsycum per far calmare il giovane.

In Questura, però, il giovane ubriaco ha iniziato nuovamente a dare calci a quanto gli arrivava a tiro, distruggendo anche un monitor e graffiandosi così i piedi, visto che nel frattempo si era tolto le scarpe. Il bilancio è di una prognosi da 5 a 6 giorni per gli agenti intervenuti e un lieve graffio al piede del tedesco, per il quale i poliziotti hanno fatto intervenire un’ambulanza, nel timore che questa esagitazione potesse causargli danni. Dopo la stesura del verbale, su disposizione del pm di turno, il tedesco è stato subito rilasciato. Il questore, in relazione alla scarcerazione disposta dal pm, ha emesso il provvedimento amministrativo di divieto di ritorno a Catania del tedesco per tre anni. L’uomo che aveva insultato e minacciato i poliziotti, e che aveva continuato a farlo anche negli uffici della Questura, è risultato di nazionalità italiana: è invece indagato in stato di libertà per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.