E’ arrivato. E lo ha fatto con acquazzoni, temporali, tanta pioggia e temperature rigide. Stiamo parlando dell’Autunno.

L’inizio dell’autunno coincide quasi sempre con un calo delle difese del sistema immunitario, dovuto a tantissimi fattori: la malinconia per la fine dell’estate, il ritorno al lavoro con conseguente ripresa di ritmi stressanti, la discesa delle temperature, la riduzione delle ore di luce solare, l’abbigliamento leggero poco adeguato al brusco calo. Tutto questo è dipendente dal così detto cambio di stagione, che causa malessere, stanchezza, apatia, difficoltà a svegliarsi e problemi vari come stipsi o problemi di digestione.

Il rischio è quello di ammalarsi, di beccare l’influenza stagionale che, oggi come oggi, con la pandemia da Coronovarius in corso, nessuno può permettersi.

Le malattie da raffreddamento e l’influenza che prevedono mal di gola, tosse, febbre e dolori articolari, sono la prima conseguenza di tutti questi cambiamenti.

Tali manifestazioni sono dovute alla riduzione di serotonina (ormone del buonumore) e dei livelli del suo derivato, la melatonina, sostanza fondamentale per il ritmo sonno-veglia.

L’arrivo dell’autunno, dunque, può causare una serie di disturbi che incidono sulla nostra salute psicofisica e sulle nostre capacità a riprendere i ritmi lavorativi di prima delle ferie estive.

Cosa fare per rinforzare il sistema immunitario in Autunno?

Loading...

A tavola – Bisogna evitare gli eccessi alimentari, in particolare il consumo di grassi, di prendere troppi caffè e di saltare i pasti, particolarmente la colazione, tutte condizioni che espongono il nostro organismo ad un affaticamento e stress. Via libera quindi a: Vitamina C e A contenute in arance, limoni, kiwi, carote, melone, peperoni rossi. Omega 3 contenuto nei semi di lino, frutta secca e in particolare mandorle e noci, pesce azzurro. Vitamina E dei cereali integrali, frutta secca e olio extravergine d’oliva. Proteine contenute nei legumi, nelle carni magre (pollo, tacchino, coniglio), pesce (anche grasso come il salmone e il tonno), uova. Fermenti lattici di yogurt magri, che modulano la flora intestinale. Questo aiuta a prevenire o combattere anche la malinconia e lo stato di depressione stagionale.

Al lavoro – Bisognerebbe non trascorrere tutta la giornata seduti, quando è possibile fare una passeggiata, magari nei corridoi illuminati dalla luce naturale. Per incrementare l’attività fisica si dovrebbero fare le scale a piedi invece di usare l’ascensore. Anche semplicemente camminare per 30-60 minuti quando si va a lavoro, favorisce la produzione di endorfine che hanno un effetto positivo sull’umore, riducono i dolori, migliorano l’ossigenazione dei tessuti e lo stato di depressione.

Sempre – Evitare il fumo di sigaretta che indebolisce le difese immunitarie; avere sempre un abbigliamento pronto e adeguato ai repentini cambi di temperatura; dormire con un adeguato copriletto per non accumulare freddo e umidità; evitare luoghi troppo affollati dove è possibile entrare in contatto con persone raffreddate o influenzate e quindi esporsi al contagio (anche da Covid-19).

CONSIGLIO

Tra i funghi, la cui stagione è proprio l’Autunno, lo Shiitaki è quello più consigliato per rafforzare il sistema immunitario. Si tratta di un fungo ricco di sali minerali (come il potassio, il fosforo, il magnesio), di vitamina B e aminoacidi.

CONSIGLIO NUMERO 2

Il cioccolato fondente: eccellente anti-depressivo ed anti-stress.

Loading...