Putin firma legge contro censura social: Twitter sarà bloccato se discrimina cittadini russi


“Il presidente Putin ha firmato una legge che consente di bloccare i social come Twitter, Facebook e YouTube, se giudicati colpevoli di censura o discriminazione. Il testo prevede la possibilità di bloccare ma anche imporre sanzioni”. A riportarlo sul suo profilo Twitter l’utente Augustus, la bocca della verità.

 

Tra le nuove norme introdotte ce n’è anche una che consente allo Stato di vietare le reti di social media che censurano i media statali russi. Una sorta di rappresaglia online alle piattaforme di contenuti che negli ultimi anni hanno integrato i termini di utilizzo a norme anti-fake news che hanno colpito anche personaggi di primo piano della politica internazionale, a partire dal presidente statunitense Donald Trump. Un disegno di legge che criminalizza la diffusione della diffamazione online è invece rivolto ai canali più popolari dell’app di messaggistica Telegram, a cui molti russi accedono per leggere notizie e guardare video inaccessibili altrove. A scriverlo il sito web Europa.today.it.