Librandi: “I cinesi mangiano animali vivi, selvaggi”. Criticano Zaia, ma con lui tutti zitti (video)

Librandi nell’era del Coronavirus ha dell’incredibile. Ogni occasione è buona per rendersi ridicolo e far sbellicare il web. Sembra caduto dalle nuvole quando parla dei cinesi, delle loro abitudini alimentari, dei topi. ” I cinesi mangiano animali vivi, selvaggi” , ripete a Coffe Break su La7. Incredibile, il parlamentare renziano parla come il governtore del Veneto Luca Zaia, tanto criticato da tutti. Ma a Librandi e nessuno risponde nulla. Con Zaia è scattata la gogna, il governatore si è pure scusato con i cinesi. Librandi invece parla a ruota libera senza rendersi conto di nulla. E’ al di là del bene e del male.

Tutti zitti con Librandi

Il conduttori tv lo lascia parlare. Che nessuno lo abbia stoppato è bizzarro. Ma come? Con Zaia hanno tutti invocato l’incidente diplomatico, ma quando  un renziano va in Tv ad esprimere lo stesso concetto, è tutto è lecito? Nel video del suo intervento è tutta da vederel’espressione imbarazzata dei due ospiti che erano al suo  fianco del renziano Gianfranco Librandi.  Però sono stati zitti nel momento “clou”, quando il parlamentare di Iv aggiunge argomenti irrisori sui cinesi: “Sono tristi, li vedo pieni di problemi  e giù di morale perché hanno fatto una brutta figura agli occhi del mondo. Ci chiedono comprensione ma io ho un rimedio per loro”, assicura Librandi, tirando fuori l’asso nella manica…

“La soluzione per il futuro c’è non dovranno più mangiare animali vivi, selvaggi: gli ho mandato la nostra dieta mediterranea”. Sconcerto in studio. Il conduttore, però, non fa una grinza nel merito. Anzi, la butta in caciara. Librandi è sempre Librandi. Ma l’ipocrisia è sempre l’ipocrisia.

Loading...

L’ira del web

Il web lo massacra, come di consueto: Non c’è chi non abbia notato le differenze di trattamento: “Stiamo parlando di una cosa che pensano tutti. Solo che c’è gente talmente ipocrita, che x il politically correct, negherebbe anche di avere una madre. Se poi il tutto serve x attaccare la lega….che gente meschina, sono dei poveretti invidiosi..”. “Lui può dirlo, non è leghista”, è la risposta sintetica di un altro utente. Un altro, più filosofo ragiona: “C’è da dire che #Librandi non è un caxxo di nessuno, #Zaia è un grande !”

 

Loading...