Il presidente Bolsonaro avverte: “Chi si vaccina si prende la responsabilità su eventuali effetti collaterali”


 

Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha dichiarato che stanzierà 20 miliardi di reais (circa 3,8 miliardi di dollari) per l’acquisto del vaccino contro il coronavirus, oltre ad avvertire che, coloro che riceveranno le dosi, dovranno firmare un documento assumendosi i rischi connessi all’immunizzazione.

“Oggi firmerò un provvedimento provvisorio per acquistare il vaccino, che non sarà obbligatorio ma avrà inclusa una clausola di responsabilità” per le possibili conseguenze che il farmaco potrebbe causare, ha spiegato il capo dello Stato. Bolsonaro ha aggiunto che il vaccino “Pfizer dice molto chiaramente che non è responsabile degli effetti collaterali, quindi: chi vorrà lo prenderà e chi non vorrà non lo prenderà“.

Il governo brasiliano ha già firmato un accordo con il laboratorio inglese AstraZeneca e il ministero della Salute ha avviato colloqui con l’americana Pfizer per l’acquisto del relativo farmaco. Gli epidemiologi Carla Domingues ed Ethel Maciel hanno affermato ieri sera a TV Globo che le dichiarazioni di Bolsonaro sugli effetti collaterali sollevano un “sospetto sulla vaccinazione, quando invece servirebbe dare sicurezza alla gente”.