“Ci sono 100mila casi in arrivo”: così si può scatenare il panico