“Uomo di m…”, “Pazza”: continua la lite in treno per la mascherina