Twitter crolla in borsa del 10% dopo aver censurato Trump


“Le azioni di Twitter sono in caduta libera. È sceso di circa il 10% da quando ha bandito il presidente Trump e ne ha epurati innumerevoli altri. Mi aspetto di vedere azioni legali della SEC contro Twitter, sostenendo che la società abbia fuorviato il mercato”. È quanto scrive The Election Wizard sul profilo Twitter.

 

Twitter affonda a Wall Street all’avvio delle contrattazioni. I titoli della società che cinguetta perdono il 10,12%. In calo anche Facebook, che cede il 3,30%. Venerdì scorso il social media ha escluso in modo permanente il presidente uscente degli Usa, Donald Trump. Il quale, ricorda Bloomberg, ha oltre 88 milioni di persone che seguono il suo account.