“Sono innamorato di lei”. Il prof sposato e con figli baciava l’alunna nei bagni


A incastrarlo una foto scattata in bagno da uno studente. L’immagine immortala le effusioni tra un professore 60enne e una studentessa minorenne.

Lo scatto incriminato arriva prima alla preside e poi alla procura di Monza. Ha inizio così il caso giudiziario, riportato oggi dal Corriere della Sera, che ha per protagonista un docente di lettere di una scuola superiore di Lissone, in Brianza. L’insegnante ha tentato di giustificarsi dichiarando di essersi “innamorato” della 16enne, ma il Tribunale di Monza ha accolto la richiesta formulata dal pm Vincenzo Fiorillo e l’ha rinviato a giudizio per “atti sessuali con minori con l’abuso dei poteri derivanti dalla sua posizione”. La ragazzina, conosciuta in classe, era infatti una sua allieva.

La difesa del professore, dice il suo avvocato Simone Vismara, in tribunale punterà sul fatto che non ci sia stata coercizione né un abuso del ruolo di insegnante nei confronti della giovane. Anzi, l’uomo sostiene di essersi “innamorato” della studentessa e di essere pronto a farsi “una vita con lei”. Intenzioni serie che si dice pronto a dimostrare davanti ai giudici (l’inizio del processo è previsto a metà dicembre). Anche il reato è stato riqualificato da violenza sessuale ad atti sessuali con minori. La ragazzina si è successivamente costituita parte civile e verrà sentita in aula in udienza assistita per ricostruire la vicenda. Per l’accusa la 16enne, che non aveva intenzione di denunciarlo, sarebbe invece stata succube di quell’uomo.

I fatti contestati risalirebbero al periodo compreso tra aprile e giugno 2019, quando il professore di lettere, secondo quanto raccontato dalla ragazza (oggi 17enne), avrebbe cominciato a rivolgerle sguardi interessati, per poi passare a messaggi sempre più espliciti. Chat poi tutte eliminate dietro raccomandazione del professore. Dettaglio non emerso nei racconti del 60enne ai magistrati, l’uomo dopo un periodo di corteggiamento sarebbe riuscito a convincerla a fare sesso con lui. I primi approcci e le prime occasioni di intimità si sarebbero consumati all’interno della scuola. Poi, il professore avrebbe portato la studentessa in un appartamento di sua proprietà, dove avrebbero avuto un rapporto sessuale completo. Il docente di lettere, sposato e con una figlia, avrebbe anche chiesto il divorzio alla moglie proprio a causa dei sentimenti provati per le 16enne. La ragazzina invece non aveva raccontato a nessuno quello che stava accadendo. Sia i genitori che gli amici non ne erano al corrente. E probabilmente avrebbero continuato a non saperne nulla. Se quello scatto in bagno non avesse incastrato il professore.