Per il “provocatore” Parenzo i manifestanti anti-lockdown di Napoli sono tutti camorristi. La rete insorge