Meloni alla Lamorgese: «Lampedusa è la porta d’Europa? Va chiusa e sorvegliata. Voi l’avete spalancata»

Meloni alla Lamorgese: «Lampedusa è la porta d’Europa? Va chiusa e sorvegliata. Voi l’avete spalancata»

Il Viminale avrebbe fatto meglio a tacere sullo scandalo del terrorista islamico che ieri a Nizza ha ucciso brutalmente tre persone al grido di “Allah è grande”. Giorgia Meloni insorge di fronte alle ridicole parole della ministra Lamorgese. “Spiazzata” e imbarazzata dalla notizia che l’attentatore è arrivato in Francia dopo essere sbarcato a Lampedusa.
Meloni alla Lamorgese: la porta d’Europa va chiusa
“Il ministro Lamorgese”, scrive la leader di Fratelli d’Italia su Facebook, ” ha detto che il terrorista di Nizza è entrato da Lampedusa perché Lampedusa è la porta d’Europa. Il problema è che quella porta andrebbe chiusa e sorvegliata. Non spalancata come fa la sinistra al governo. Proprio perché è la porta d’Italia e d’Europa”.
Non è meno tenero con la ministra il capogruppo di FdI a Montecitorio. “Ci si aspettava dalla Lamorgese una presa d’atto delle politiche immigrazioniste del governo. Delle sentite scuse per aver negato che potessero esserci terroristi sui barchini. E invece come se nulla fosse, la signora ministro attacca le opposizioni”. Francesco Lollobrigida ricorda alla ministra che Fratelli d’Italia denuncia da anni i rischi “che lei, e non solo lei, ha negato. Sui barchini e sulle navi di immigrati che violano le nostre leggi si annidano mille problemi. Tra i quali l’arrivo di cellule terroristiche pronte ad attivarsi in qualsiasi momento”.
Lollobrigida: venga in aula a rispondere
“Se l’Italia avesse fatto quello che Fdi chiedeva”, continua il capogruppo, “il terrorista che ha seminato morte a Nizza mai sarebbe arrivato in Francia. E si sarebbero risparmiate preziose vite umane. Vogliamo sapere. Quanti sono i terroristi che vivono tra noi? Arrivati nella nostra Nazione grazie al vostro permissivismo? Quanti connazionali e cittadini europei rischiano la vita sapendo che questo pericolo si sarebbe potuto facilmente evitare dandoci semplicemente retta? E soprattutto, cosa intende fare il governo, ammesso che sia capace di fare qualcosa? Fratelli d’Italia, ma soprattutto gli italiani, aspettano immediata chiarezza. Il ministro Lamorgese venga a riferire in Parlamento quanto prima“.

secoloditalia.it