Lo studioso del gender ammette: “Mi sono inventato tutto”