Le violenze choc della badante straniera: botte alla 90enne malata

È originaria dell’Est Europa la badante extracomunitaria 53enne arrestata dai carabinieri di Cava dei Tirreni, nel Salernitano.

La donna è stata scoperta in flagranza di reato mentre maltrattava un’anziana di 90 anni a cui prestava assistenza, affetta da una malattia invalidante. Le indagini dei militari sono durate alcune settimane. La badante è stata tradita dalle intercettazioni ambientali e dalle immagini delle videocamere posizionate in casa dalle forze dell’ordine su richiesta del pubblico ministero.

La 90enne non era in grado, per le limitate facoltà cognitive, di raccontare dei soprusi subiti, ma i familiari della vittima si sono insospettiti per le ferite sul suo corpo e hanno avvisato i carabinieri. Le immagini sono terrificanti: l’anziana veniva presa a pugni e a schiaffi, subiva percosse a mani nude e mediante oggetti, oltre a ingiurie e minacce. I maltrattamenti della badante, che viveva con lei, erano costanti. L’extracomunitaria è stata arrestata dai militari per le vessazioni nei confronti della donna di 90 anni, che è stata trasferita in ospedale per essere curata, in attesa di essere affidata nuovamente ai familiari più stretti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.