Le “spa” per i bambini degli ex ufficiali nazisti. Quelle stanze dell’orrore