La bava del suo cane lo infetta: gli amputano braccia e gambe

Infettato dalla bava del suo cane, un uomo ha perso sia le braccia che le gambe.

Il caso negli Stati Uniti d’America, dove Greg Mantufel, 49 anni, ha rischiato di morire, prima di perdere gli arti. Tutta colpa di un batterio di nome capnocytophaga, tipico della saliva dei cani e dei gatti e solitamente innocuo per l’essere umano.

Il 49enne statunitense, però, è stato sfortunatissimo. Ha iniziato a sentirsi male poco a poco, accusando sintomi di una brutta influenza, come febbre alta, vomito e diarrea. Quando i malanni non passavano, nonostante il passare dei giorni, è stato portato in ospedale.

Qui i medici hanno fatto la scoperta: l’uomo aveva contratto una grave infezione per colpa di quel batterio contenuto nella bava del suo animale, e di una sua anomalia genetica che lo ha reso particolarmente sensibile a quel batterio per altri innocuo.

La situazione è degenerata e gli arti di Mantufel, in pericolo di vita, erano compromessi: è così che si è resa necessaria l’amputazione delle gambe e delle braccia, oltre che di una parte del naso e del labbro superiore, come riportato da Il Messaggero.

Così il 49enne ce l’ha fatta, anche se ora dovrà iniziare una nuova vita con le protesi, comunque sempre al fianco del suo amato cane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.