I “trafficanti umanitari” di Sea Watch rifiutano di fare la quarantena: “Non è necessario”. È polemica

Quarantena a largo di Porto Empedocle per la Sea Watch: è polemica. “Sea Watch ha ricevuto indicazione, ancora non notificata ufficialmente, di effettuare la quarantena al largo di Porto Empedocle. Non ne comprendiamo l’applicazione discrezionale solo al nostro caso, visto che ci siamo attenuti a un rigoroso protocollo di prevenzione”.

Lo scrive su Twitter la Ong tedesca poche ore dopo avere completato il trasferimento dei 211 migranti salvati in acque internazionali sulla Moby Zazà, la nave destinata alla quarantena dei migranti. Le operazioni di trasferimento, peraltro, erano state ritardate a causa del ritardo dell’arrivo dell’esito di un tampone, poi risultato negativo al Covid-19, a cui era stato sottoposto un migrante che presentava dei sintomi sospetti.“

Leggi la notizia su agrigentonotizie.it

"); iw.close(); var c = iw; } catch (e) { var iw = d; var c = d[gi]("M352678ScriptRootC786076"); } var dv = iw[ce]("div"); dv.id = "MG_ID"; dv[st][ds] = n; dv.innerHTML = 786076; c[ac](dv); var s = iw[ce]("script"); s.async = "async"; s.defer = "defer"; s.charset = "utf-8"; s.src = wp + "//jsc.mgid.com/t/g/tg24-ore.com.786076.js?t=" + D.getYear() + D.getMonth() + D.getUTCDate() + D.getUTCHours(); c[ac](s); })();