Gli infetti “seguiti” da app e telefonini: il governo tentato dal metodo coreano