FLOTTA TEDESCA ASSEDIA LAMPEDUSA: MERKEL VUOLE SCARICARE I CLANDESTINI

La Alan Kurdi, la nave della ong tedesca SeaEye con a bordo 40 clandestini prelevati ieri soccorsi ieri in Libia, continua a navigare verso nord ed è a sud di Lampedusa.

 

 

Ieri il ministro dell’Interno Salvini ha firmato il provvedimento per il divieto di ingresso nelle acque italiane. E le autorità libiche hanno indicato Tripoli come porto di sbarco. Rifiutato con sdegno dai post-nazisti di SeaEye. Che iniziano con le solite pantomime di “migranti fuggiti da lager bombardati” e “bambini feriti”.

Sono sempre più disgustosi.

Sempre più indizi portano a considerare le ong un mezzo attraverso cui Francia e Germania vogliono destabilizzare l’Italia. Come ha spiegato l’ex Capo dei Servizi tedeschi in un articolo anticipato in Italia da Vox e poi ripreso dall’Agenzia Nova e altre testate:

Del resto, il governo tedesco dismette navi, e poi queste entrano a fare parte della flotta delle Ong che attaccano l’Italia.

Un’altra nave militare tedesca entra a far parte della flotta Ong che vuole traghettare clandestini dalla Libia all’Italia:

 

Questa è una dichiarazione di guerra. Non solo all’Italia, ma a tutti i popoli europei, quello tedesco compreso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.