Fico dedica il 2 giugno ai rom. E loro borseggiano alla parata

Forse hanno preso troppo alla lettera l’appello del presidente della Camera, Roberto Fico, le cinque rom bosniache che hanno approfittato della festa della Repubblica per borseggiare una 54enne indiana in vacanza nella Capitale.

Il colpo è stato messo a segno al Circo Massimo, affollato da centinaia di romani e turisti, attirati dalla tradizionale parata del 2 giugno, che andava in scena nella vicina via dei Fori Imperiali. Un’occasione ghiotta, a quanto pare, per destreggiarsi in furti e borseggi.

Sono sette, infatti, due cittadini stranieri e le cinque donne rom, le persone intercettate dai carabinieri mentre tentavano di mettere a segno i loro colpi all’ombra del maxi tricolore esposto sul Colosseo. La prima vittima è stata una turista indiana alla quale le nomadi, tutte di età compresa tra i 25 e i 33 anni, hanno tentato di rubare il portafogli. Il furto è stato sventato dall’intervento dei militari che poco lontano, a piazza Venezia, hanno fermato anche un 46enne tunisino che fuggiva a piedi per le vie del centro dopo aver rapinato un anziano che stava aspettando il tram della linea 8.

L’uomo gli ha strappato il marsupio dalle mani e poi è corso via. L’accusa, per lui, è di rapina impropria. E dovrà rispondere di rapina aggravata anche un pregiudicato peruviano di 62 anni che ha tentato di sottrarre il portafoglio dalla borsetta di una ragazza dopo averla spintonata ripetutamente all’interno di un bus, sempre nel centro della città. La scena è stata notata da un passeggero, che dopo aver dato l’allarme è stato aggredito dall’uomo. Il ladro ha poi tentato la fuga scendendo dalla vettura, ma ad attenderlo alla fermata c’erano i carabinieri, allertati dalle segnalazioni al 112 effettuate dagli altri passeggeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.