Enrico Ruggeri contro il governo: “Fermare tutto per 1 positivo ogni 400 persone? Stanno impazzendo”


Enrico Ruggeri conto tutti. Contro il Governo. Un tweet di fuoco, che ha il sapore di una vera cannonata. “Non è possibile fermare tutto per 1 positivo ogni 400 persone”. Il cantante è un fiume in piena sui social. “Giro con la mascherina, mi disinfetto, faccio un tampone alla settimana e lo faccio fare a tutti quelli che lavorano per me. Ma se mi dicono che una regione deve fermare tutto (socialità, economia, contatti) se c’è un positivo ogni 400 persone penso che qualcuno sta impazzendo”, continua il cantante. Le sue frasi aprono un nuovo dibattuto e spaccano l’opinione pubblica.

Solo poco tempo fa, ospite di Nicola Porro a Quarta Repubblica, il cantante aveva detto: “Siamo in una società che non accetta la morte, né invecchiare e morire. L’unico principio sacro e inviolabile è ‘pensa alla salute’. Pensa a Cristoforo Colombo, pensa a quelli che hanno combattuto per una idea: l’hanno fatto perché non pensavano alla salute. È chiaro che uno cerca di vivere meglio possibile, di salvaguardarsi, ma muoiono 400-500 persone di cancro al giorno, di problemi cardiovascolari etc.”