Buone notizie dal continente asiatico. Dopo quello russo, anche la Cina registra il primo vaccino di contrasto al Coronavirus.

Il brevetto è stato concesso dall’Amministrazione nazionale per la proprietà intellettuale, rende noto l’agenzia ufficiale Xinhua citando il Quotidiano del Popolo. A farne richiesta erano state, qualche settimana fa, l’Accademia per le scienze militari, guidato da Chen Wei, e CanSino Biologics che hanno sviluppato il prodotto neutralizzante il patogeno Sars-CoV2.

In cosa consiste il vaccino cinese

Il vaccino, denominato Ad5-nCoV, è stato formulato con la tecnica dell’adenovirus vettore di una versione ricombinata del coronavirus. Sono state completate le fasi 1 e 2 della sperimentazione, che è iniziata lo scorso marzo. Da allora, il ”nuovo antidoto” ha dimostrato di indurre una risposta immunitaria e di non avere effetti tossici. “Può essere prodotto velocemente su larga scala“, assicurano fonti a vario titolo.

Loading...

Le sperimentazioni

I primi risultati clinici sono stati pubblicati sul Journal of the American Medical Association. Stando a quanto riferisce l’agenzia ufficiale Xinhua il vaccino è “sicuro e genera una risposta immunitaria”. Le ricerche hanno coinvolto 320 “volontari sani” tra i 18 e i 59 anni di età, 96 dei quali hanno partecipato alla Fase 1 e 224 alla Fase 2. Secondo “Xinhua”, i risultati indicano che il vaccino ha effettivamente indotto nei volontari anticorpi neutralizzanti e ha dimostrato una “buona capacità di procurare una risposta immunitaria”. Gli studi sono stati condotti dall’Istituto di prodotti biologici di Wuhan e dall’Istituto di virologia di Wuhan sotto l’egida del Gruppo nazionale di biotecnologia della Cina (Cnbg), affiliato a Sinopharm, e dell’Accademia di scienze della Cina.

Il brevetto

L’approvazione del brevetto, ottenuta lo scorso 11 agosto scorso, “è un’ulteriore conferma dell’efficacia e della sicurezza” del candidato vaccino, ha commentato il gruppo di Tianjin in una nota citata dal tabloid Global Times e ripresa da quotidiano La Stampa. La notizia ha fatto volare il titolo in Borsa: in mattinata CanSino ha guadagnato il 14% a Hong Kong, mentre a Shanghai, al termine della seduta mattutina, segnava un rialzo del 6,6%.

ilgiornale.it

Loading...