C’è il primo migrante positivo. Scatta l’allarme nei centri