“Bisogna attrezzarsi alla svelta”. La verità sulle terapie intensive