Usa, Meloni: “Inaccettabile che i principi costituzionali siano messi in discussione dai monopolisti dei social network”


“Gravissima la deriva liberticida presa unilateralmente da alcune società private che gestiscono le piattaforme dei social network. Evidentemente il vertiginoso incremento del loro business, anche grazie ai lockdown, gli ha dato alla testa: hanno acquisito così tanto potere da pensare di poter togliere, in qualsiasi momento e a propria discrezione, il diritto di parola a chiunque. Nel corso della storia i popoli del mondo hanno conquistato il diritto di esprimere i propri pensieri anche grazie al sacrificio di tante persone che hanno combattuto per la libertà. Per questo non è accettabile che i principi costituzionali di nazioni libere e democratiche possano essere messi in discussione dai monopolisti dei social network. Se accettiamo che venga censurata oggi una persona solo perché non condividiamo le sue idee, non dobbiamo lamentarci se domani toccherà a noi. Fratelli d’Italia farà di tutto per difendere la libertà di parola e la Costituzione italiana”. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.