Un cieco, un cardiopatico e un folle: tre falsi invalidi della stessa famiglia