Un ambulante straniero prende a calci i vigili: preso e subito liberato


Arriva dalla città di Pisa la notizia dell’ennesimo grave caso di aggressione commesso nei confronti dei rappresentanti delle forze dell’ordine impegnati nell’adempimento del loro dovere.

Stavolta a rendersi protagonista dell’incresciosa vicenda è stato un venditore ambulante straniero sorpreso mentre esponeva la propria merce.

L’episodio, secondo quanto riferito dagli inquirenti, si è verificato durante la mattinata dello scorso mercoledì 29 gennaio, in pieno centro storico pisano.

Gli agenti della polizia municipale erano impegnati in una regolare operazione di pattugliamento del territorio quando, arrivati in zona Corso Italia, hanno notato un extracomunitario impegnato a sistemare su un telo collocato a terra la propria merce. I poliziotti hanno immediatamente raggiunto il soggetto per sottoporlo ad un controllo, ma questi ha subito opposto resistenza. Avvicinato ed invitato ad esibire i documenti personali oltre che i permessi necessari per la vendita, lo straniero ha tentato di eludere le verifiche nei suoi confronti, dandosi alla fuga. Pronta la reazione dei vigili, che sono subito corsi dietro all’extracomunitario, riuscendo a raggiungerlo in via Bovio.

Qui il soggetto è stato nuovamente fermato e, ancora una volta, ha opposto resistenza, tanto che gli agenti si sono visti costretti a contattare la centrale per richiedere l’invio di rinforzi sul posto.

Nonostante l’arrivo di altri poliziotti, lo straniero ha proseguito con il suo atteggiamento violento. Deciso ad evitare ad ogni costo i controlli, si è scagliato come una furia contro uno degli uomini in divisa che tentava di placarlo, facendolo cadere e scaraventandolo con violenza contro una parete. Ferito anche un secondo agente, preso letteralmente a calci sulla schiena.

Al termine della colluttazione, i poliziotti sono comunque riusci ad avere la meglio sull’esagitato, che è stato infine ammanettato e condotto negli uffici della centrale di via Battisti, dove si sono svolte le pratiche di identificazione ed incriminazione. L’extracomunitario, di cui non sono state rese note le generalità, è stato dichiarato in arresto per i reati di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. In seguito all’udienza di convalida, il soggetto ha riottenuto subito la libertà con obbligo di firma fino alla data del processo, previsto per il prossimo giugno.

Sul caso è intervenuto l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno. “Il controllo capillare del territorio è sicuramente uno degli obiettivi della nostra amministrazione. Come vediamo dal numero dei fermi e degli arresti in crescita negli ultimi mesi, il maggior dispiegamento di agenti della Municipale nei servizi di controllo e presidio, soprattutto del centro storico e delle aree più critiche della città, sta iniziando a dare i frutti attesi. Mi congratulo per i risultati che sta ottenendo tutto il corpo della Polizia Municipale ed esprimo rammarico per le lesioni subite durante l’operazione dai due agenti, a cui invio gratitudine e solidarietà a nome dell’Amministrazione Comunale”, ha dichiarato, come riportato da “PisaToday”.

In seguito all’aggressione subita, i due agenti rimasti feriti hanno avuto necessità di ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale locale. Per loro una prognosi rispettivamente di 7 e 15 giorni.