Sarno, violenta rissa tra stranieri in pieno centro: coinvolte anche donne


Una violenta rissa tra stranieri, che ha coinvolto anche alcune donne, è avvenuta nella tarda serata di lunedì in pieno centro a Sarno, comune del Salernitano.

Come riporta Il Mattino, lo scontro ha avuto luogo in Corso Vittorio Emanuele. Qui due marocchini hanno iniziato a discutere in maniera piuttosto animata nei pressi di una attività commerciale. In pochi istanti la situazione è degenerata tanto che i nordafricani sono passati alle mani.

Le urla e gli insulti hanno attirato l’attenzione di altri immigrati presenti in zona che sono subito intervenuti. La loro azione, però, non è servita a calmare i bollenti spiriti ma ha finito solo per alimentare ulteriormente la tensione. Gli stranieri, ormai fuori controllo, si sono colpiti con calci e pugni.

Le persone che in quel momento si trovavano in strada hanno assistito inermi e terrorizzate alla scena. Sul posto, fortunatamente, sono giunti i carabinieri della locale stazione che, con enorme difficoltà, sono riusciti a riportare l’ordine e ad identificare i responsabili dello scontro.

Questo non è il primo atto violento compiuto da immigrati a Sarno. Diversi sono, infatti, gli episodi verificatisi in pieno centro con liti sfociate anche in accoltellamenti. I partiti di opposizione già nelle scorse settimane avevano chiesto l’adozione di una misura urgente per censire gli extracomunitari presenti in città. Una interrogazione consiliare è stata firmata da Giuseppe Agovino, di Forza Italia, e Walter Giordano della Lega.