Prodi: “accettiamo il Mes e attingiamo dai risparmi degli italiani. Adesso basta dobbiamo rimetterci in moto”

Prodi: “accettiamo il Mes e attingiamo dai risparmi degli italiani. Adesso basta dobbiamo rimetterci in moto”

E’ TORNATO ALLA CARICA ROMANO PRODI, NOTO EUROPEISTA CONVINTO, CHE NELL’EDITORIALE DE IL MESSAGGERO, HA ESPOSTO IL SUO PERSONALE PENSIERO 

“Adesso basta: dobbiamo fare di tutto per rimetterci in cammino prima degli altri“. E per farlo “la prima condizione per la ripresa – dice – è di non fare fesserie. Accettiamo quindi i 36 miliardi di credito che vengono dall’Unione europea con il Mes. Arrivano senza condizioni e tassi vicino allo zero“.

Secondo l’ex primo ministro bisognerebbe anche attingere dai risparmi degli italiani per risollevare l’economia, risorse molte volte superiori all’attuale manovra economica di 50 miliardi messa in campo dal governo.

Riferendosi al risparmio degli italiani dichiara: “Giacciono in banca quasi 1.800 miliardi di liquidi, denaro da mettere in circolo“. In pratica, per Prodi gli italiani vantano un risparmio di 1.800 miliardi che sono depositati negli istituti di credito, e bisognerebbe mettere in circolo buona parte di questo denaro.