Papa Francesco, il video e le accuse di monsignor Viganò: “Questa non la Chiesa di Cristo, ma un’antichiesa massonica”

 

In un video sconvolgente (per ora non ripreso da alcuno dei media italiani e che potete vedere qui sotto), Mons. Viganò denuncia l’usurpazione del trono di Pietro da parte del cardinale Bergoglio e della massoneria che lo ha prodotto. Una “Deep Church”, una “Antichiesa” come la definisce, composta da pochi ecclesiastici, si è impadronita della Sposa di Cristo grazie a un processo non improvvisato, ma costruito nell’arco di 60 anni a partire dal Concilio Vaticano II. Una specie di cancro – di cui oggi si assiste semplicemente alla metastasi finale – il cui fine è quello di realizzare il Nuovo Ordine Mondiale alla cui tabella di marcia deve rigorosamente sottomettersi.

Tale processo di fagocitazione – spiega Viganò – è cominciato col Concilio Vaticano II il quale ha eliminato il soprannaturale dalla fede cattolica. (Ogni miracolo si poteva spiegare con un “elemento simbolico”, con una “spiegazione socio-antropologica”: ad esempio, la moltiplicazione dei pani e dei pesci era solo una “condivisione”, la verginità di Maria era solo un “retaggio da antichi miti”, Cristo non era davvero il Figlio di Dio. Libero aveva denunciato il caso del teologo preferito da Bergoglio, Enzo Bianchi, poi silurato per motivi mai chiariti del tutto. Qui l’approfondimento: https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13562337/papa-francesco-teologo-eretico-nega-santita-cristo.html ).

liberoquotidiano.it