Nuovo allarme, la virologa: «Ci sono troppi morti in Lombardia, forse il coronavirus è mutato»