“Migranti? Sapevano dei rischi…”. Ora gli agenti accusano il Viminale