Meloni posta il video di Enzo Salvi in lacrime: «Vigliacca violenza» (video)


«Solidarietà a Enzo Salvi per l’aggressione subita da un 25enne africano mentre tentava di difendere il suo pappagallo preso a sassate. Spero che siano presi seri provvedimenti contro il responsabile di questa vigliacca violenza. Forza Enzo». Giorgia Meloni esprime solidarietà a Enzo Salvi e posta sulla sua pagina Facebook il video dell’attore in lacrime. «Vi voglio bene grazie. Scusate non riesco a rispondere a tutti. Ma quello che è successo a Fly è inaudito. Tanta violenza così gratuita verso un essere innocente così meraviglioso. Non mi dò una spiegazione. Grazie a tutti». Enzo Salvi poi scrive: «Io chiedo che sia fatta giustizia ma finché il governo non tutela la nostra incolumità saremo sempre dei bersagli !!!! Grazie per la solidarietà a tutti. Prego per il mio Fly! Vittima innocente di tanta inspiegabile crudeltà!». E la Meloni risponde: «Siamo tutti con te Enzo».

Meloni e l’aggressione a Enzo Salvi e al suo pappagallo

Lunedì a Ostia Antica un immigrato ha preso a sassate il pappagallo di Enzo Salvi. Il 25enne originario del Mali che ha colpito alla testa il volatile del comico romano facendolo cadere a terra mentre si trovava in località Pianabella. Dopo aver colpito il pappagallo, Enzo Salvi lo ha soccorso ma, poco dopo, è stato aggredito con calci e pugni dal ragazzo che poi è fuggito via.

I commenti del web

Tantissimi i messaggi di solidarietà espressi a Enzo Salvi. Scrive un utente: «Enzo mi dispiace ma sappi che per il governo queste persone sono le “risorse” del futuro!!!». E un altro aggiunge: «Coraggio mi dispiace tanto di solito ogni tuo video mi fa fare un sacco di risate ma stavolta sono colpito per la tua tristezza e per quello che è avvenuto per questo infame pezzo di m…a». E un altro ancora aggiunge: «Caro Enzo mi dispiace tantissimo sei una persona speciale sai come la penso ultimamente occhio per occhio, perché non ci protegge più nessuno. Fatti forza e vai avanti con il tuo spirito… una preghiera per Fly, sii forte Enzuccio».