Madre lo getta dalla finestra: neonato col cranio fracassato

Madre lo getta dalla finestra: neonato col cranio fracassato

 

 

Il cadavere di un neonato è stato trovato in un complesso residenziale alla periferia di Trapani.

Sul luogo sono presenti gli agenti del commissariato di polizia e il reparto della Scientifica. A segnalare il ritrovamento è stato un abitante di un complesso residenziale di via Francesco De Stefano all’interno del quale è stato trovato abbandonato il piccolo senza vita.

Secondo i primi riscontri il neonato – su cui sono presenti dei segni evidenti di violenza – avrebbe avuto ancora il cordone ombelicale attaccato. Il cadavere è stato trovato con il cranio fracassato alla periferia di Trapani. Sarebbe stato gettato dalla finestra subito dopo il parto. Secondo quanto riferito da fonti giudiziarie, il neonato, ancora all’interno della sacca amniotica, è stato ritrovato all’interno di un sacchetto di plastica nell’atrio del cortile condominiale del caseggiato in via Francesco De Stefano. Il cranio del bimbo, come hanno riferito gli investigatori, sarebbe stato trovato fracassato. Sul posto si trovano la Polizia Scientifica, oltre al 118.

È stata individuata dagli agenti della Squadra Mobile di Trapani la madre del neonato il cui cadavere è stato abbandonato e ritrovato questa mattina, intorno alle 11.30, all’interno di un complesso residenziale nella periferia della città. Si tratta di una ragazza minorenne che vive con i genitori e sul caso – come riporta Agi da fonti giudiziarie – la procura minorile di Palermo ha aperto un fascicolo d’indagine. Sono ancora in corso i rilievi della Scientifica sul luogo del ritrovamento. Secondo i primi riscontri, sul corpo del neonato – ritrovato con ancora il cordone ombelicale attaccato – sono presenti degli evidenti segni di violenza. L’ipotesi terribile è che il piccolo sia stato lanciato dalla finestra, subito dopo il parto.

La madre diciasettenne del neonato trovato cadavere in un quartiere periferiferico della città viene sentita in questi minuti dai magistrati di turno della procura dei minori di Trapani. Secondo una prima ricostruzione, come apprende l’Adnkronos, il neonato sarebbe stato gettato dalla finestra subito dopo il parto. Il piccolo sarebbe morto all’istante per le gravi ferite riportate.

Sembrerebbe già risolto il mistero sulla morte del neonato trovato con il cranio fracassato nell’atrio di un cortile della periferia di Trapani. Secondo quanto trapelato da fonti investigative la madre del piccolo sarebbe crollata durante l’interrogatorio. E agli inquirenti della procura dei minori avrebbe detto che il cadavere era il bambino che portava in grembo. I genitori hanno dichiarato, secondo le prime notizie, che non sapevano nulla di quella gravidanza e che non avevano notato nulla di strano nella figlia che è di costituzione robusta. Il padre della ragazzina è un appartenente alle forze dell’ordine.

ilgiornale.it