Lilli Gruber, Carla Vanni, ex direttore di Grazia distrugge la conduttrice: “Perché non riesce ad essere obiettiva con i suoi interlocutori?


In una lettera, inviata e poi pubblica da Dagospia, Carla Vanni ex direttore di Grazia critica pesantemente lo stile di conduzione di Lilli Gruber a Otto e mezzo. “Perché non riesce ad essere obiettiva e a porre delle domande in maniera corretta ai suoi interlocutori? E soprattutto a fare agli “esperti” domande pertinenti alla loro professionalità? Perché chiedere al professor Galli, ad esempio, se va bene che lei metta sempre il tailleur e non un abito a fiorellini?”, scrive la giornalista.

La Vanni poi critica la Gruber e si chiede: “Parliamo di solidarietà, di unità, di “teniamoci tutti insieme”. Lei ha cercato con il suo talk una strada opposta”. E poi una botta anche al suo modo di porsi davanti alla telecamera: “Perché si siede sempre sull’orlo della sedia? Anche se il suo profilo, magari, mettendosi più comoda e normale, perderebbe un po’ di stilizzazione, fascinazione, personalizzazione, non darebbe un tono più naturale anche al suo talk? Perché così ci aspettiamo, e speriamo, che lei un giorno scivoli. E sarebbe molto divertente….”, la stoccata finale.