Il giallo dei 24mila euro nella cuccia di casa Cirinnà