Fondi migranti ridotti, disertati sempre più bandi. Padre Giuliano “si fa leva sulla paura della gente”


Modena – Dopo il caso di Treviso anche a Modena le associazioni disertano il bando migranti per l’accoglienza. Come sempre, se ne è occupata la trasmissione Stasera Italia. E adesso sono ben 1500 i migranti accolti in Italia da ricollocare.

Il bando di accoglienza è infatti andato quasi deserto e adesso la situazione si complica. Come nei numerosi altri casi sparsi in Italia e già segnalati, il bando è andato male poichè con la nuova legge i fondi per ogni persona accolta sono passati da 35 a 20 euro.

Molto noto, perchè fece molto scalpore, un precedente a Treviso che Il ministro dell’Interno commentò sui social con “E’ finita la mangiatoia”

 

Sull’episodio modenese, interrogato da Stasera Italia, interviene Padre Giuliano Stenico, il presidente Ceis di Modena: “si tratta di una legge che fa leva sulla paura che la gente ha soprattutto delle persone di colore per ottenere consenso elettorale”.

Una delle strutture gestite dal Ceis ospita una trentina di persone “Integrazione non vuol dire farli vivere nel lusso – conclude Stenico – ma semplicemente dar loro gli strumenti per integrarsi nella nostra società”.

 

“Constatato che il sistema di accoglienza diffusa da noi costruito viene messo oggi in crisi – disse uno degli operatori Caritas di Treviso – riteniamo non ci siano più le condizioni per poter partecipare agli ‘affidamenti ponte’ proposti dalla Prefettura di Treviso o all’eventuale nuovo bando sui servizi di accoglienza”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.