“Derisi sul web”. Così i talebani giustiziano il comico