Coronavirus, Gallera smentisce che in Lombardia ci sia scelta tra chi curare e chi no