Coronavirus, c’è ancora chi a casa non riesce a stare: 174 persone denunciate in 24 ore

Si devono rispettare le misure restrittive contenute nel decreto approvato dal governo per far fronte all’emergenza Coronavirus. Era chiaro fin dal primo giorno, dopo la denuncia della prima persona che si è rifiutata di scrivere l’autocertificazione dando vita ad un vero e proprio show in Stazione Centrale, e con le numerose querele dei giorni successivi.

Loading...

I controlli e le denunce

Venerdì sono scattate 174 denunce nel Milanese. Tutte giustificate dal mancato rispetto delle misure restrittive contenute nel decreto approvato dal governo per far fronte all’emergenza Coronavirus. A dare la notizia è la Prefettura di Milano precisando i controlli effettuati dalle forze dell’ordine nell’area della città metropolitana tra la giornata di venerdì e la notte scorsa ammontano in tutto a 10.850: 6.825 nei confronti di persone sorprese fuori dalle proprie abitazioni e altri 4.025 per i titolari di esercizi commerciali.

Nel dettaglio, sono 144 le denunce per “inosservanza dei provvedimenti delle Autorità” effettuate nei confronti di persone sorprese fuori dalla propria abitazione senza giustificazione. Altri 6 sono stati invece denunciati per falsa attestazione e dichiarazione a pubblico ufficiale o per false dichiarazioni sull’identità. Quanto ai titolari di negozi e esercizi commerciali, ammonta a 24 il numero dei denunciati per violazione della normativa anti diffusione del Coronavirus.

Loading...