“Circondati e ripetutamente minacciati”, la denuncia della Lega al campo nomadi