Chi grida alla censura è il primo a pretenderla: Travaglio sputtana come merita Furio Colombo, il sedicente opinionista che ha fatto carriera lustrando il fondoschiena di Agnelli e De Benedetti