“ADDIO AGLI INFARTI”. LA BELLISSIMA NOTIZIA: COS’HANNO SCOPERTO