80enne ruba pane e carne per fame. Il giudice la condanna.

QUESTA È UNA STORIA MOLTO TRISTE DA QUALUNQUE PUNTO DI VISTA LA SI GUARDI.

La condanna, impietosa, è stata data a una vecchina di Genova di 80 anni, vedova, ex segretaria d’azienda e in evidente stato di povertà. La donna era stata sorpresa a rubare in un supermercato del centro pane, carne e una bottiglia di limoncello: totale del furto 20 euro. L’anziana è stata quindi denunciata, processata e condannata. 

Per lei, accusata di furto aggravato, il suo avvocato aveva invocato lo stato di necessità a causa di una evidente indigenza economica, ma non è servito a evitarle la condanna. Per il giudice infatti, quel furto, nonostante sia stato fatto per mangiare, andava punito.