23ENNE MUORE, MA DURANTE IL FUNERALE ACCADE L’INASPETTATO: PRETE E PARENTI SCAPPANO SPAVENTATI

Ci sono storie che urtano la sensibilità di alcuni, mentre fanno riflettere altri, magari più appassionati di queste vicende a tratti macabre. Si sa che le storie riguardanti i defunti sono sempre avvolte da un alone di mistero.

Sono cariche di fascino, alimentano la suspense, incuriosiscono. Sarà per quel non so che di spettrale, sarà che ci si sta avvicinando ad Halloween e alla festa dei Morti, ma delle storie fanno per davvero rabbrividire.

Nel corso dei secoli, sono in tanti coloro che hanno mostrato un grande interesse verso tematiche legate al mondo dei defunti, della dimensione sovra-terrena.

Indipendentemente dal proprio credo, ci si è sempre incuriositi anche solo nel vedere de video, diffusi in rete, di persone dichiarate morte, che hanno manifestato segni di vita.

Dato che vige la libertà di pensiero, si è liberi o meno di credere che questo possa accadere. C’  chi fa di tutta l’erba un fascio, gridando alla fake news e chi, con prudenza e raziocinio, prima di additare un filmato come bufala, preferisce andarci a fondo.

La storia di cui vi sto per parlare proviene dalla città di Lambayeque, in Perù e sta creando tantissime polemiche sul web; polemiche implacabili, dal momento che, dinnanzi a vicende riguardanti defunti o presunti tali, è inevitabile che gli utenti si dividano. Tornando al caso in questione, che sta facendo tanto scalpore, Rosa Isabel Cespedes Callaca, questo il nome della protagonista, è stata dichiarata morta in seguito a un incidente. Durante il suo funerale, però, è accaduto qualcosa che ha fatto spaventare e fuggire molti dei presenti.  La donna ha iniziato a bussare da dentro la sua stessa bara, circondata dai parenti più stretti, in lacrime,  per l’ultimo saluto. Rosa Isabel era ancora viva ed è stata trasportata d’urgenza in ospedale, dove è spirata poco dopo. A fornirci i dettagli di questa storia è il Daily Star.

La donna era stata dichiarata morta dopo essere rimasta coinvolta in un terribile incidente sulla strada Chiclayo-Picsi. La scena che i soccorritori si sono trovati di fronte a seguito del sinistro è stata davvero drammatica. Nel drammatico incidente, infatti, è deceduto il cognato della protagonista, mentre i suoi 3 nipoti, seppur sopravvissuti, sono rimasti gravemente feriti. Nel corso dei funerali di Rosa Isabel Cespedes Callaca, che si sono celerati il 26 aprile 2022, quindi solo qualche mese fa, è accaduto un qualcosa che ha lasciato tutti sgomenti, increduli, terrorizzati.

Mentre i parenti più stretti della “defunta”, caricavano il feretro sulle spalle, dall’interno della bara si sono sentiti dei colpi. La donna, che non era morta, ha iniziato a dimenarsi, bussando sul legno. Tra gli sguardi terrorizzati dei presenti, i programmi sono decisamente cambiati. La bara è stata poggiata a terra ed aperta. E’ stato il custode stesso del cimitero, Juan Segundo Cajo, a rilasciare delle forti dichiarazioni al Daily Star. L’uomo, pur svolgendo questo lavoro da tantissimi anni, non si era mai trovato dinnanzi ad una situazione simile.

Queste le parole rilasciate al famoso quotidiano: (Lei) ha aperto gli occhi e sudava. Sono subito andato nel mio ufficio e ho chiamato la Polizia”. I parenti (sicuramente quelli più coraggiosi), si sono fatti forza, hanno messo da parte la paura, e hanno portata all’ospedale Ferrenafe in Lambayeque. Qui la donna ha mostrato dei flebili segni di vita ma, nonostante i tentativi di rianimazione dei medici, dopo poche ore Rosa Isabel è spirata.

Ovviamente ora i parenti esigono che i medici forniscano loro delle motivazioni sulla dichiarazione di decesso della donna dopo l’incidente, quando, invece, era ancora viva.  “Vogliamo sapere come sia possibile che mia nipote abbia potuto reagire mentre la stavamo portando alla sepoltura. Abbiamo i video in cui spinge e tocca la bara”, questo quanto dichiarato dalla zia della vittima ai media locali. Una richiesta di giustizia e verità, quella dei familiari della povera donna. Intanto le indagini della polizia proseguono per far luce su questa inquietante vicenda.