“Io non voglio i soldi, voglio lavorare”. Duro scontro in tv tra Gianfranco Vissani e Peter Gomez sulla condizione dei ristoratori in Italia. “Io sono chiuso da fine febbraio, ho riaperto il 16 di luglio”, ha raccontato lo chef nel corso di Non è l’Arena su La7, rivendicando per sé e per gli altri ristoratori il diritto a poter vivere del proprio lavoro e non di sussidi statali.

In Italia senza lavoro e senza soldi, all’estero…

Un ragionamento nell’ambito del quale, comunque, Vissani non ha potuto non rimarcare la differenza tra ciò che è successo in Italia e ciò che è successo in altri Paesi europei. “Germania, Spagna, Francia hanno dato tutti i mesi soldi sia agli imprenditori che ai dipendenti“, ha sottolineato Vissani, andato poi su tutte le furie per la risposta di Gomez. “Fai bene a chiedere soldi”, è stato il commento del direttore del Fatto quotidiano on line. “No, io non voglio soldi. Io voglio lavorare“, ha tuonato Vissani.

Loading...

Vissani a Gomez: “Lei prende lo stipendio, non le importa”

“Io difendo la mia categoria. Lei prende  lo stipendio e non le importa. Abbiamo il 70% di dipendenti statali, ma noi stiamo soffrendo. Non mi devono dare i soldi. Non li voglio i soldi, io voglio lavorare”, ha ribadito quindi lo chef.

 

Loading...