E la cena dai suoceri finisce in tragedia. Tragedia vera. Ora: non tutti hanno ottimi rapporti con i familiari della propria fidanzata e, di conseguenza, vedono come un sacrificio fare visita e trascorrere un po’ di tempo con loro. Succede spesso, anche nelle migliori famiglie. Beh, non era il caso di Jorge M., lo sfortunato ragazzo di cui stiamo per raccontarvi la storia.

Che, sì, ha davvero dell’incredibile, tanto che ha suscitato chiacchiere e polemiche di ogni tipo, in Messico, quando è uscita la notizia, ma che, purtroppo, è vera. I protagonisti: Jorge è un giovane ragazzo innamorato che abita in un paese poco distante da quello della sua ragazza così, non di rado, si ferma a cena a casa sua, dai futuri suoceri.

È successo tante volte e, malauguratamente, accade anche quella maledetta sera. Stesso copione di sempre: la mamma di lei che prepara la cena in cucina, la giovane coppietta che nel frattempo apparecchia la tavola aspettando che arrivi anche il papà. Che, immancabilmente, torna a casa dal lavoro stanco e affamato.

Loading...

Tutto qui, tutto normale, fino a questo punto del racconto. Va detto che la cena preparata dalla futura suocera di Jorge gli è risultata un po’ pesante da digerire. O, per come sono poi andate le cose, forse era lui che non era in forma. E infatti per tutta la durata del pasto sente accumularsi aria nella pancia ma la vergogna di “lasciarsi andare” è troppa, quindi decide di resistere. Mai decisione fu più sbagliata, scopriremo poi.

Dopo cena la fidanzata insiste per uscire a prendere un gelato tutti insieme e lui, nonostante non si senta bene, la accontenta.

Ma dopo un po’ la situazione degenera: il ragazzo sta così male da portarsi le mani alla pancia e la sua fidanzata non ci mette molto a capire che sta malissimo. Sta di fatto che nel giro di pochi minuti lui cade a terra. I soccorsi sono stati immediati.

Si riprende Jorge, è lucido quando viene portato via dal personale sanitario a bordo dell’ambulanza, ma la sua pancia è diventata enorme. In ospedale i medici trovano una situazione devastante:

tutta l’aria formata nell’intestino, il trattenerla per ore, la diverticolite di cui il ragazzo soffriva hanno creato un connubio fatale. E, durante la notte, Jorge muore. Ma prima, in quei pochi momenti di lucidità che ha avuto prima di andarsene per sempre, ha rivelato di aver provato troppa vergogna e anche che non poteva certo immaginare un epilogo simile.

Questa storia, come anticipato in apertura, ha suscitato tante polemiche, ma tutto sommato il ragazzo è stato sincero: ha avuto vergogna di “lasciarsi andare”. E, in fondo, a chi non è mai successo di dover resistere in condizioni di difficoltà?

Loading...