Udine: inaugura il locale alle 17 e la polizia glielo chiude alle 18. “Ho fatto un record”


 

Aprire una nuova attività durante il periodo della pandemia è sicuramente difficile, andrebbe sicuramente incoraggiata, addirittura premiata. Ma quello che ha ricevuto il proprietario, Gaetano Gangi, è stata solamente una sanzione disciplinare. E fino a qui, nulla di strano. La cosa veramente comica è che la sanzione è arrivata appena un’ora dopo dal taglio del nastro d’inaugurazione del locale.

Gaetano Gangi ha infatti inaugurato la sua pasticceria siciliana nel centro di Udine, con tanto di sindaco con fascia tricolore, che però non è servito ad ammorbidire la severità della polizia locale arrivata sul posto un’ora dopo dall’apertura del locale. La polizia era stata chiamata per l’assembramento che si era creato nella piazza antistante la pasticceria e una volta sul posto, i militari non hanno potuto far altro che controllare se nel nuovo locale erano rispettate tutte le norme vigenti per il contenimento del Covid-19.

Quello che la polizia ha potuto constatare è stata la mancanza del cartello che indica la capienza massima di persone all’interno del locale. A quel punto è scattata la sanzione.

“Penso di aver fatto il record. Alle 18, un’ora dopo aver tagliato il nastro, sono arrivati due vigili e dopo i controlli mi hanno fatto la sanzione che, tra l’altro, ho già pagato. Se sono stati chiamati e hanno fatto le loro verifiche, è giusto che mi abbiano sanzionato dal momento che hanno riscontrato una mancanza”– sono state le parole del giovane titolare che ha cercato di ironizzare su quanto accaduto, mostrando di non provare nessun risentimento o recriminazione.

Sono state tantissime le persone che hanno tuttavia mostrato la loro solidarietà a Gaetano Gangi, che ha invece rincuorato i suoi clienti e tutti coloro che gli hanno mostrato la loro vicinanza per l’accaduto.

“Con questa apertura volevo dare davvero un messaggio di coraggio e una multa, giusta, non cambia nulla: l’ho presa sul ridere, mi sembra di aver fatto il Guinness dei primati!” – sono state le sue parole che dimostrano come il giovane titolare l’abbia presa davvero con filosofia.