Senza mascherina si abbassa i pantaloni e mostra le parti intime ai passanti: denunciato


 

Una scena davvero raccapricciante si è parata dinanzi ai passanti che nella serata di lunedì 14 dicembre si trovavano in via Crocifisso di Rosa a Brescia. Infatti, secondo quanto riferisce la stampa locale, un uomo di 47 anni, senzatetto, avrebbe cominciato a molestare le persone presenti andando in giro ubriaco. Nonostante tutto il soggetto continuava ad abbassarsi i pantaloni mostrando i genitali. Terrorizzata la gente ha quindi chiamato subito i carabinieri, che in breve tempo sono giunti sul posto segnalato e hanno proceduto a bloccare il 47enne.

La notizia di quanto accaduto è stata ripresa dai maggiori quotidiani locali, come Brescia Today. La situazione è stata veramente imbarazzante per chi si trovava su quell’arteria stradale nella serata di lunedì scorso. Sarebbero stati gli stessi residenti di via Crocifisso di Rosa a chiamare i militari dell’Arma, visto che quello che accadeva andava contro la pubblica decenza.

Elevate multe per un totale di 3.800 euro

La “bravata” è costata veramente cara all’uomo, il quale dopo essere stato fermato è stato condotto in caserma per tutti gli accertamenti del caso. Gli inquirenti hanno proceduto quindi ad identificarlo, constatando che l’uomo non indossasse neanche la mascherina, strumento necessario per proteggersi da una possibile infezione da Covid-19 in questo periodo di pandemia. Ai militari non è restato quindi altro che elevare una sanzione di 400 euro per l’inosservanza delle disposizioni anti-contagio emanate dalle autorità sanitarie locali e nazionali.

Ma non è tutto, in quanto l’uomo ha praticato anche atti osceni in luogo pubblico, per cui, visto che si è consumato anche tale reato, il 47enne è stato sanzionato per quest’altra violazione e denunciato. Complessivamente gli sono state elevate sanzioni per un importo totale di 3.800 euro. L’uomo è stato anche accusato di ubriachezza molesta. Da quanto si apprende l’uomo è originario della provincia di Varese e per motivi di privacy le sue generalità non sono state diffuse.

Quando è accaduto l’episodio erano circa le ore 22:00, quindi proprio l’orario in cui scatta il coprifuoco sanitario per contenere la pandemia provocata dal Sars-CoV-2. Cosa ci facesse in quel preciso punto il 47enne non è dato sapere, né si sa dove si sia procurato gli alcolici. Tali dettagli saranno però sicuramente chiariti nel corso delle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni. Resta lo sconcerto della gente che ha assistito a tutto ciò.