Roma, tunisino aggredisce un ragazzo a colpi di machete. Matteo Salvini: “Porti aperti, ma diranno che è colpa mia”

 

Un caso di cronaca scatena Matteo Salvini. Alla fermata Cornelia della metropolitana di Roma, un 31enne tunisino ha aggredito a colpi di machete un ragazzo di 28 anni, che ora versa in gravi condizioni. L’aggressore è stato arrestato dai carabinieri e portato a Rebibbia: è accusato di tentato omicidio e lesioni personali gravissime. Una vicenda rilanciata sui social dal leader della Lega, che commenta: “Allucinante!”. E ancora: “Chi di voi non va un giro con un machete di 30 centimetri nella borsa…???”, quindi aggiunge l’hashtag “porti chiusi”. Infine, Salvini aggiunge un ps: “Vedrete che per il governo dei porti aperti e dell’insicurezza sarà anche questo colpa mia”, conclude polemico.

Loading...

 

 

liberoquotidiano.it

Loading...